Bollettino della Prefettura di Milano

Cover
Pietro Agnelli, 1866
 

Was andere dazu sagen - Rezension schreiben

Es wurden keine Rezensionen gefunden.

Häufige Begriffe und Wortgruppen

Beliebte Passagen

Seite 200 - Impugnando le armi per difendere il mio trono, la libertà de' miei popoli, l'onore del nome italiano, io combatto pel diritto di tutta la nazione. — Confidiamo in Dio e nella...
Seite 200 - Supreme ragioni che noi dovemmo rispettare ci vietarono « di compiere allora la giusta e gloriosa impresa: una delle « più nobili ed illustri regioni della penisola, che il voto delle « popolazioni aveva riunito alla nostra corona, che...
Seite 200 - ... rimaste soggette alla sua dominazione aveva lungamente accumulato i più formidabili argomenti dell'offesa e della difesa; collo spettacolo continuo innanzi agli occhi dello strazio ch'egli faceva delle misere popolazioni, che la conquista e una spartizione iniqua gli avevano dato, pure io seppi frenare, in omaggio alla quiete d'Europa, i miei sentimenti d'Italiano e di Re, e le giuste impazienze de
Seite 201 - L'Austria rifiutò anche questa volta i negoziati e respinse ogni accordo, e diede al mondo una prova novella che, se confida nelle sue forze, non confida egualmente nella bontà della sua causa e nella giustizia dei diritti che usurpa. Voi pure potete confidare nelle vostre forze, ITALIANI, guardando orgogliosi il florido Esercito e la formidabile Marina, pei quali né cure né...
Seite 200 - ... opinione delle genti civili e degli equi e liberali principii che andavano prevalendo nei consigli d'Europa, l'occasione propizia di ricuperare la Venezia e di compiere e assicurare la sua indipendenza. Quantunque l'aspettare non fosse senza pericoli e senza dolori entro confini mal circoscritti e disarmati, sotto la perpetua minaccia di un inimico, il quale nelle infelici...
Seite 200 - La vittoria fu pel buon diritto; e la virtù degli eserciti, il concorso dei volontari, la concordia e il senno dei popoli e gli aiuti di un magnanimo alleato rivendicarono quasi intera la indipendenza e la libertà d'Italia. " Supreme ragioni che noi dovemmo rispettare ci vietarono di compiere allora la giusta e gloriosa impresa: una delle più nobili ed illustri regioni della penisola, che il voto delle popolazioni aveva riunito alla nostra Corona, che...
Seite 201 - ... furono risparmiati: ma potete anche confidare nella santità del vostro diritto , di cui ormai è immancabile la sospirata rivendicazione. Ci accompagna la giustizia della pubblica opinione, ci sostiene la simpatia dell'Europa, la quale sa che l'Italia...
Seite 287 - ARI. 1 . La coltivazione del riso è permessa alle distanze dagli aggregati di abitazioni e sotto le condizioni prescritte nell'interesse della pubblica igiene da Regolamenti speciali, che, sentiti i Consigli comunali e sanitari delle Provincie, sono deliberati da' Consigli provinciali ed approvali dal Re, previo il parere del consiglio superiore di sanità e del Consiglio di Stato.
Seite 288 - Chiunque voglia attivare la coltivazione a riso, dovrà nei modi e tempi fissati dai regolamenti farne apposita dichiarazione al prefetto, che la comunicherà immediatamente al sindaco. La Giunta municipale entro dieci giorni successivi all'avuta comunicazione, dovrà dichiarare se sono osservate le distanze e le condizioni volute dai regolamenti stessi, ed indicarne le prescrizioni che a termini di questi occorressero, notificandole al ricorrente.
Seite 201 - ... con che siete accorsi alla mia voce nelle file gloriose dell'esercito e dei volontari. " Nondimeno quando le potenze amiche tentarono di risolvere le difficoltà suscitate dall'Austria in Germania e in Italia per via di un Congresso, io volli dare un ultimo pegno dei miei sentimenti di conciliazione all'Europa, e mi affrettai di aderirvi.

Bibliografische Informationen