Abbildungen der Seite
PDF

(N.° 15. ) Drsposrzrova prese dal governo francese e dalla commissione austriaca in Parigi pel pagamento dei debiti compensabili a termini dei trattati.

2 aprile 1817.

IMPERIALE REGIO GOVERNO DI MILANO.

NOTIFICAZIONE.

L'imperiale regio governo, in esecuzione degli ordini superiori ed a norma di tutti gl'interessati, rende note le disposizioni prese dal governo francese e dalla commissione austriaca di liquidazione in Parigi pel pagamento dei debiti compensabili a termini del trattato di Parigi 3o maggio 1814 e della convenzione del 2o novembre 1815, state comunicate dall'imperiale regia commissione aulica centrale d'organizzazione con dispaccio 2o febbrajo p.° p.°, n.° 21o 1, del tenor seguente:

« L'imperiale regia commissione austriaca » instituita in Parigi in adempimento della » convenzione addizionale al trattato di pace » 2o novembre 1815, per far valere le pre» tese di credito verso la Francia de comuni, » corporazioni e privati sudditi austriaci, è

» pervenuta sin qui nel corso delle sue trat

[ocr errors][merged small]

tative ad ottenere dal governo francese il bonifico di vari del summentovati crediti. » Il modo di tale bonifico consiste in ciò

che, ad eccezione de fondi del depositi,

tutte le rimanenti pretese de privati, comuni e stabilimenti vengono soddisfatte con inscrizioni sul gran libro del debito pubblico. » In conseguenza di questa massima e dell'art. 21 della succitata convenzione 2o novembre 1815, detti crediti vengono riportati sul gran libro a seconda della somma principale determinata nella specifica di liquidazione, ed in testa de'rispettivi commissari di liquidazione , dal che ne nasce il bisogno che i detti commissari facciano in seguito trascrivere l'inscrizione ricevuta in altrettante inscrizioni speciali quante sono le parti interessate.

» Siccome le leggi francesi non permettono l'emissione d'inscrizioni di una rendita minore di cinquanta franchi, perciò i crediti al disotto di franchi mille si devono prendere complessivamente per ottenere l'inscrizione, e si rende quindi necessaria l'alienazione di tali inscrizioni, onde poter in seguito ripartire fra i diversi interessati l'ammontare liquido del rispettivo loro credito. Gl'interessi si pagano in moneta

[ocr errors][ocr errors]

sonante in ragione del quattro per cento fino al 21 marzo 1816, e da dett epoca in avanti in ragione del cinque per cento. » Questo modo complicato tenuto dal governo francese nel bonifico de'crediti mette la commissione, gravata d' altronde di molti altri affari importanti, nell' assoluta impossibilità d'occuparsi direttamente della realizzazione delle inscrizioni. Si è quindi creduto conveniente d'incaricare di quest'operazione, per quelle parti che non possono eseguirla da sè medesime, o per mezzo del loro procuratori in Parigi, le case solide commerciali di Francfort Rothschild e Goutard, le quali hanno delle case figliali in Parigi. » Le nominate case procureranno adunque la trascrizione delle inscrizioni parziali in testa degl'interessati, sotto la sorveglianza ed il controllo della commissione di liquidazione, attendendo in seguito per loro direzione le istruzioni che avranno richieste alle rispettive parti, per sapere se debbano trasmettere loro le inscrizioni oppure realizzarne le rendite. Questa realizzazione delle rendite sarà eseguita sotto la direzione della commissione, presso la quale le suddette case dovranno ogni qual volta informarsi del valore secondo il corso di

[ocr errors][ocr errors]

queste cartelle, e giustificare che la loro realizzazione è stata regolarmente eseguita secondo il medesimo. La commissione stessa invigilerà specialmente che la realizzazione delle rendite sia intrapresa sempre ne momenti più vantaggiosi per gli interessati, e per conseguenza quando il corso sarà nel punto più favorevole. Tutte le rendite minori di franchi 5o, e quelle appartenenti ad intieri comuni e corporazioni particolarmente si realizzeranno immediatamente e senza ulteriore domanda. » Le somme ritratte dalla realizzazione saranno rimesse dalle suddette case di commercio Rothschild e Goutard mediante cambiali pagabili a vista sulla piazza di Vienna sotto la loro propria risponsabilità. Le dette cambiali verranno ricevute dalla tesoreria provinciale della Bassa Austria, la quale procurerà l'incasso della valuta, e pagherà agl'interessati od ai loro commissari contro regolari ricevute il danaro sonante, oppure disporrà, in quanto ai pagamenti da eseguirsi in carta, che ne sia fatto l'assegno agl'interessati per la pronta riscossione presso la cassa d'ammortizzazione della rispettiva provincia, O che siano loro trasmessi a proprie spese per la posta. i

Atti 1817, Vol. I, P. I. 6

[ocr errors][ocr errors]

» Per tutta quest'operazione le parti non soffrono che lo sconto dell'uno per cento, di cui un mezzo appartiene alle casse Rothschild e Goutard, e l'altro mezzo alla tesoreria mentovata, in compenso delle rispettive cure e risponsabilità. In questo sconto è compresa la provvisione pei sensali francesi. » Non s'impone però verun obbligo alle parti di valersi di questo mezzo offerto loro dal governo per la riscossione dei loro crediti , e si lascia a loro scelta di levare direttamente in Parigi presso Rothschild e Goutard le inscrizioni, e di disporne a piacimento, purchè le rendite non siano minori di 5o franchi, oppure spettanti a comuni od a corporazioni. Sembra però che mediante le sovraccitate disposizioni siasi prevenuto il desiderio della maggior parte degl' interessati, i quali trovano in questa via il mezzo più sicuro e più semplice onde pervenire con poca spesa al possesso del loro danaro. » Essendo che la commissione austriaca di liquidazione farà sempre conoscere ogni qual volta i crediti saranno ammessi al bonifico, trasmettendo una specifica regolare dei nomi degl'interessati, della natura dei crediti, dell' importo del bonifico

« ZurückWeiter »