Abbildungen der Seite
PDF

(N.° 5o.) Drsposrzrovi pubblicate in Lubiana risguardanti l'ici ordinato pagamento delle rendite arretrate in Illiria, così dette trasferte.

- - - - 6 ottobre 1818.

- - - - -

IMPERIALE REGIO GoVERNO DI MILANo.

NoTIFICAZIONE.

-- - - -

In esecuzione dei venerati ordini abbassati dall'imperiale regia cancelleria aulica riunita o si deducono anche in queste provincie a pubblica notizia e per norma di qualunque interessato vi potesse esistere le disposizioni pubblicate in Lubiana da quell'imperiale regio governo colla notificazione 16 seorso giugno, risguardanti l' ivi ordinato pagamento ai rispettivi possessori delle rendite arretrate in Illiria, così dette trasferte, dal 1° luglio o 1812 a tutto luglio 1814. - - - - - - Il tenore delle succennate disposizioni si è Che S. M. I. R. A. con sovrana decisione del 1° agosto 1817 si è degnata di ordinare che le rendite arretrate in Illiria fino a tutto luglio 1814 per le trasferte in causa dei diritti stati incorporati nel demanio pubblico, e quindi alienati sotto l'amministrazione francese, vengano pagate ai possessori rispettivi a tenore della liquidazione relativa stata fatta dai rispettivi uffici di contabilità ; Che in data 22 marzo scorso l'eccelso ministero delle finanze assegnò sovra la cassa

[ocr errors]

a 15.) centrale di lai la somma occorrente ala l'uopo suddetto, e volle che fosse passata in dote al fondo provinciale: che in vista di ciò si è dato ordine in gioruata alla tesoreria camerale di essa città, a cui si è trasmessa la specifica della relativa liquidazione, di far pagare ai singoli possessori in essa indicati le dette rendite arretrate spettanti loro per tutto lo spazio di tempo decorso dal 1.o luglio 1812 fino a tutto luglio 1814: che tale pagamento verrà eseguito sul fondo provinciale contro presentazione dell' atto originale di compra delle suddette trasferte, e rilascio di analoga quietanza bollata, e sarà fatto in quel modo stesso che venne praticato finora per riguardo al pagamento degl'interessi del due per cento inerenti alle trasferte medesime; Che se ne rendono pertanto avvisati i possessori delle summentovate trasferte per loro norma e direzione, avvertendoli che per es- s sere pagati delle somme loro dovute come sopra dovranno essi presentarsi alla cassa figliale di credito esistente in Lubiana, e produrre le carte sovra mentovate. . . . Milano, il 6 ottobre 1818. - - - - IL CONTE DI STRASSOLDO, PRESIDENTE. Cav. DoRDI, Consigliere, so - e

[ocr errors]

(N.° 51. ) NoRME e tariffa del dazio d'importazione ed esportazione dei vini e liquori. i 3 14 ottobre 1818. , i i r- - - - - :

IMPERIALE REGIO GOVERNO DI MILANO. o NOTIFICAZIONE - s i l'el f . . . . . . . . . . . . . . . . a e Con sovrana risoluzione, del 4 settembre prossimo scorso partecipata a questo governo con decreto dell'eccelsa imperiale regia ca- , mera auliea generale del 16 dello stesso mese, i n.° 41729-4795, S. M., dietro proposizione a lei umiliata dall'imperiale regia commissione aulica di commercio, si è compiaciuta di stabilire le seguenti norme sul dazioni dei vini e liquori : 1. Cominciando dal giorno della pubblicazione della presente notificazione è posta in attività su tutta la frontiera della monarchia verso l'estero la tariffa descritta qui a piedi i tanto per l'importazione, quanto per l'esportazione dei vini e liquori indicati nella medesima. S o 2. L'interna circolazione dei detti generi o tra le antiche provincie della monarchia e quelle nuovamente acquistate (a riserva delle eccezioni portate nel paragrafo seguente) è pienamente libera ed esente dal dazio, sotto la condizione che le spedizioni di tali generi restino sempre sottoposte alla visita presso

le dogane o ricevitorie di finanza stabilite sulla - - -

[ocr errors]
[ocr errors]

linea intermedia, alle quali incumbe di verificare se nella spedizione non siano compresi anche liquori od altri generi, i quali per ora sono ancora sottoposti al dazio lungo le linee intermedie. 3. Da questa libera circolazione interna sono eccettuate le provincie d'Ungheria, di Transilvania , della Dalmazia , d' Istria ed i porti franchi di Trieste e di Fiume, e così pure lo sono per ora, fino ad altra determinazione, le essenze di punsch, i liquori e le acque distillate, bench d' interna fabbricazione, pei quali generi frattanto debbono continuare a sussistere i rispettivi dazi

intermedj.

4. Si dichiarano posti fuori di commercio in tutta l'estensione della monarchia quei

vini e liquori pei quali nella sottodescritta

tariffa viene indicato il dazio con cifre in

rosso. Nel caso poi che ne venisse accordata l'importazione per proprio uso a qualche privato, mediante formale licenza del governo,

dovrà essere esatto il dazio ivi espresso. L'imperiale regia direzione delle dogane,

delle privative e dei dazi di consumo è in

caricata dell' esecuzione della presente. I . Milano, il 14 ottobre 1818.

IL CONTE DI STRAssoLDO, PRESIDENTE.

- - , i - REDAELLI, Consigliere. - - - - - - - - - - - - - - - e - e

[ocr errors][merged small]
[ocr errors][ocr errors]

TARIFFA del dazio d'importazione e di esportazione dei seguenti liquidi:

[ocr errors][merged small][ocr errors][ocr errors]

|

IMroRtazione Esportazione o DENOMINAZIONE. -sp- | --- I - o Poo Dazio. * Poo Dazio. 11metrico, metrico, Essenza di punsch, e così pure L. | C. L. 1 C. tutti i liquori ed acque di- - - stillate estere, come non –] - , . - - - meno i vini di Spagna, di i Portogallo, di Francia, della Franconia, del Reno, del- t l l'Italia e del Levante, cioè - A vino di Cipro, ecc. (eccet- - il tuati però i vini qui sotto - - i - indicati ) indistintamente se - - - in botti, bottiglie, casse o ce- - ; ste, per ogni lira italiana del i - rispettivo valore . ........ - | Per quint. – o Vini eomuni italiani esteri, com- preso anche il vino piccolo, i : in botti . . . . . . . . . . . . . . . . . Per quint. 6|19| idem, -41 vino d'Istria o della Dalmazia - i d'ogni sorta, in botti ..... idem al 32 | idem -l 19l - -- Vini della Moldavia e della - l Valachia, ma soltanto quan- i ) do; essi vengono introdotti nella Buccovina e nella Tran- o silvania, in botti ... ... ... l idem a 3a idem - 19] - Vino così detto ausbruch di Tokay, in botti ....... - - - idem 16 | 25 idem –197I Detto in bottiglie, in ceste o i casse . . . . . . . - - - - - - - - - - - - - idem 8| 7o idem - 741 o Vini d'Ungheria così detti maschlasch, in botti ......... idem 4|64| idem - 39 Detti maschlasch in bottiglie, casse o ceste - . . . . . . . . . . . idem 3 |48 idem - a 9

« ZurückWeiter »