Abbildungen der Seite
PDF

N.° 1 o 5. - N.° 14361-1226. Ebert Carlo Federico: nuovo metodo per indurire i cappelli di feltro privilegiato il 21 gennajo 1826.

Si prende una libbra di colla di pesce, una libbra di gomma dragante e due libbre di gomma arabica, sciogliendo il tutto, e finalmente vi si aggiunge la colla animale ben cotta. Questa composizione viene applicata tiepida. (Dispaccio aulico 24 marzo 1831, n. 7o98-647.)

[merged small][ocr errors]

Viande Francesco di Milano: nuovo metodo di fabbricare la pelle marrocchinata privilegiato il 19 novembre 182 I. Le pelli degli animali (di becco o di capra) essendo state ben mondate, vengono poste entro una lisciva di calce replicatamente, colla variazione però che alla calce si aggiunge maggiore quantità d'acqua, indi si puliscono attentamente le pelli suddette raschiandole e levandovi tutte le parti carnose, poi vengono gonfiate e conciate. L'ultima di queste operazioni può esfettuarsi mediante la galla o col sommacco, ed a tal uopo le pelli si uniscono insieme a due a due al pari di un sacco per riempirle di concia. In ultimo dopo averle accuratamente lavate si tingono mediante il processo consueto. Il colore rosso si dà colla cocciniglia, il giallo colla scorza de pomi granati.

(Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n.° 9624-869.)

[ocr errors]

Tettamanzi Francesco dimorante in Sardegna: miglioramento del naspo da seta privilegiato il 22 ottobre 182 1. Una leva combinata con un cilindro viene posta in movimento innanzi ed indietro quando questo si aggira, e comunica il movimento medesimo alla stanga conduttrice del filo, dalla quale il filo stesso passa sul naspo. Egli è chiaro che per mezzo di questo apparecchio deve aver luogo l'avvolgimento incrocicchiato della seta, e che perciò si ottiene una migliore divisione dei fili. (Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n.° 9624-869.),

[ocr errors]

Türner Giuseppe dimorante in Vienna: miglioramento delle molle da carrozza privilegiato il 22 ottobre 182 1. Questo miglioramento consiste nell'applicazione di molle comprimenti combinate con molle oscillanti. Le prime possono essere collocate lungo la direzione dell'asse e del collo. Le molle oscillanti sulle quali vengono tirate le coregge si collocano al di sopra delle molle comprimenti. Non è da dubitarsi che dalla combinazione di queste due specie di molle risultano dei vantaggi essenziali riguardo alla durata ed al comodo delle Carl'OZZe.

(Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n.° 9624-869.)

- - -

[ocr errors]

Kriiterer Carlo dimorante in Vienna : invenzione di un mangano ad uso della biancheria privilegiata il 25 novembre 182 1. Al disotto della tavola del mangano vi ha un ci lindro che riposa sopra un segmento circolare movibile. Girandosi questo cilindro, si muovono contemporaneamente la tavola del cilindro e la sezione circolare, che produce l'eguale compressione sull'anzidetta tavola di esso cilindro.

[merged small][merged small][ocr errors]

Noapotny Carlo di Kreisbach nella Bassa Austria: invenzione di un tornio particolare privilegiata il 2 dicembre 182 1. Questo tornio, con cui si lavorano pezzi grandi di legno, cioè paracarri, colonne per giardini, segni per indicare le vie e distanze, stanghe per sostenere le piante e per far cancelli, ecc., differisce dai consueti tornj torti in ciò, che il perno è posto in movimento dall'acqua mediante un semplice meccanismo. (Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n° 9624-869.)

[merged small][ocr errors]

Di Siebolt Enrico Gaspare: invenzione di barche atte a muoversi più facilmente contro la corrente privilegiata l'8 settembre 182 1. Due barche strette colle pareti laterali paralelle nell'interno sono legate insieme in conveniente distanza ( 157 ) o e riunite per mezzo di un ponte. Queste barche debbono recare il vantaggio che si possono tirare contro la corrente con poco dispendio di forze. Nella descrizione originale sono esattamente indicate le proporzioni delle dimensioni. (Dispaccio aulico 24 aprile 1831 , n. 9624-869.)

N.° 1 1 2. N.° 1643o-1419.
Häckel Antonio dimorante in Vienna: invenzione di un
istromento denominato physharmonica privilegiata l'8
aprile 1821. -
Le parti essenziali di questo istromento armonico
sono molle metalliche, chiavi che stanno in comunica-
zione coi tasti, ed un mantice. Mettendo quest'ultimo
in movimento, l'aria soffia sulle molle metalliche, le
di cui chiavi trovansi in combinazione coi tasti summen-
tovati. Tale istrumento ha per l' ordinario tre ottave,
e serve specialmente per accompagnare il fortepiano.
La costruzione interna è semplice ed ingegnosa.
(Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n. 9624-869.)

[merged small][ocr errors]

Spörlin Michele, Rahn Enrico e Hon Hennig Giorgio di-
i moranti in Vienna: miglioramento di una pentola a
vapore per cuocere privilegiato il 2 giugno 1821.
i La pentola costrutta di rame stagnato o di ferro
con due manichi ha nella parte superiore un anello
incastrato, nel quale si pone con forte cemento un cer-
chio di carta quadruplo imbevuto di olio e cucito den-
tro la tela, per cui il coperchio a foggia di globo fornito

[merged small][ocr errors]

di un'animella a cono viene chiuso ermeticamente. Il chiudimento poi si effettua mediante un rampino a tre braccia e col mezzo di una vite che s'introduce in una madrevite situata al di sopra del coperchio. Una parte del rampino è movibile, onde effettuare il collo

camento del rampino serrante. - (Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n. 9624-869.)

[ocr errors]

Weickmann Francesco dimorante a Mitterbach: invenzione di un colore nero privilegiata il 15 aprile 182 1. Il materiale con cui si prepara questo colore è la torba, che ben disseccata si accende entro una stufa apposita, e poi si riduce in polvere fina. (Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n.° 9624-869.)

[ocr errors]

Sockel Amedeo dimorante in Vienna: invenzione di una macchina atta a tagliare le assi per impiallacciatura de mobili privilegiata il 2 settembre 1821. Il taglio non si effettua colle seghe, ma con un coltello, che situato entro un capitello si muove in forza di un meccanismo apposito. Il coltello è composto di varie parti o sieno lame che sono collocate esattamente l'una a canto all'altra e fermate con viti. Il vantaggio di questa macchina consiste nel risparmio del legno, giacchè, come è noto, segandolo, la metà si riduce in segatura. - -, (Dispaccio aulico 24 aprile 1831, n. 9624-869.)

[ocr errors]
« ZurückWeiter »