Abbildungen der Seite
PDF

» quella specie di ferro della quale si fa uso in Inghilterra sotto la denominazione d'imperiale stael m onde fabbricare tutte le specie di punzoni, stanze,

[ocr errors]
[ocr errors]

m mollette, ecc., e ciò più presto e con maggiore pu» rezza di quanto si ottiene dall'acciaio medesimo, per » la ragione che è meno duro del ferro e si può m meglio indurirlo dell'acciajo suddetto; 5.o per ese» guire le fusioni col ripetuto metodo si richiedono » dei forni di costruzione particolare riscaldati con » legna o carbon fossile senza far uso del fuoco a » fiamma, nè di costosi crogiuoli provenienti dall'estero; » 6.” secondo questo processo si fabbricano anche delle » trombe per estinguere gl'incendi assai preferibili a m quelle finora usitate. La costruzione di esse è in» tieramente di metallo, e nessun tubo od altra parte » è cementato di zinco, essendovi da per tutto delle m viti per comporre e decomporre le parti. Lo stan» tuffo è intieramente di metallo. La cassa d'aria, i » tubi, ecc. sono costrutti con un altro metodo, per » cui siffatte trombe somministrano maggior quantità m d'acqua delle solite e non hanno bisogno di riparam zioni per molti anni, m

N.° 1 Io. N.° 188 I 1-1 635.

A Dostal Giuseppe direttore della cancelleria centrale del principe di Metternich in Vienna per cinque anni, come dal dispaccio aulico 3o maggio 1831 n.° 128881 166, pel ritrovato a di fabbricare un focolare porm tatile economico composto di ghisa, non che utenm sili di cucina per cuocere, friggere e far pastic» ceria, costrutti con lastre di ferro o colla glisa » suddetta stagnate o no. Facendo uso di questo comm pleto apparecchio di cucina si risparmiano almeno m due terzi di combustibile, ed un terzo di tempo per m cuocere i cibi e per ripulire i recipienti. I cibi m stessi, venendo riscaldati in modo eguale, sono più m saporiti e non vengono intaccati dal fumo; nè per » ciò si richiedono delle apposite costruzioni nelle mura » della cucina o dell'abitazione, ove questo forno » serve per riscaldare l'ambiente. Il suddetto focolare m può essere costrutto per 3 sino a 3o persone, e pm COSta poco. n

[ocr errors]

A Sogliani Fortunato negoziante in Trieste, rappresentato dalla ditta Hammer e Karis in Vienna, per anni cinque, come dal dispaccio aulico 3o maggio 1831 n.° 12888-1166, pel miglioramento a consistente m nel fabbricare carta e cartoni dalla paglia e da m altri idonei vegetabili, usando all'uopo della calce, » e coll'applicazione di altri ingredienti si ottiene in m sei giorni quel risultato che secondo il modo conm sueto si ha dopo quindici o venti giorni. Per mezzo m di questo miglioramento si produce il triplo della m solita quantità di carta. n

[ocr errors]

(Riva Palazzi Francesco: rinuncia al privilegio quinquennale concessogli il 3o agosto 1826, come dal dispaccio aulico 18 maggio 1831 n.° 1 13oo-1 o 3o, per a la » distillazione di acque spumanti cedronatiche e di o altre acque aromatiche. m

[ocr errors]
[ocr errors]

Schnirch Federico: rinuncia al privilegio accordatogli il 28 maggio 1826, come dall'aulico dispaccio 1.o giugno 1831 n.° 12628-1 143, per l'invenzione e di costruire » dei tetti pensili di ferro battuto. n

[ocr errors]

Mark Mattia: annullamento, a motivo del non eseguito pagamento delle tasse prescritte, del privilegio accordatogli il 17 agosto 1824, e da lui nel 1827 ceduto a Schabinger Ignazio, come dall'aulico dispaccio 3o maggio 1831 n.° 12629-1144, per l'invenzione e di » fare delle cravatte da uomo sopra i telai da passa

[ocr errors]

Maurer Francesco cessionario di Waser Giovanni: rinuncia al privilegio triennale concesso a quest'ultimo il 2o novembre 1829, come dal dispaccio aulico 3o maggio 1831 n.° 12627-1 142, per un miglioramento se nella filatura del lino. »

[ocr errors]

A Wurm Francesco Saverio meccanico in Vienna per dieci anni, come dall'aulico dispaccio 9 giugno 1831 o

n. 13529-12 19, 1.° per l'invenzione a di un apparec» chio meccanico atto alla evaporazione, il quale si » distingue per l'applicazione di piani movibili inclinati » e per l'effetto scambievole di essi, per cui il fluido , riscaldato viene assicurato contro lo strabocco e por, tato in contatto coll'aria atmosferica, onde isvapo» rarvi. Il meccanismo si distingue per la sua semplicità, » durata ed effetto, non richiede spazio maggiore di » quello che occupa la padella di evaporazione, e m produce dei vantaggi riguardo al tempo e alle spese. 2.° pel ritrovato e di fabbricare un combustibile di » nuova invenzione atto a condensare i fluidi, per cui » servendosi del menzionato apparecchio e del com» bustibile stesso, se ne ricavano dei prodotti con

[merged small][ocr errors]

A Di Rohan principe Carlo proprietario di varie signorie in Boemia per sei anni, come dal dispaccio aulico 9 giugno 1831 n.° 13529-12 19, pel ritrovato a di costruire dei pozzi artesiani mediante istromenti » traforanti di nuova invenzione. »

[ocr errors]

Ad Andreas Giovanni e Prischard Giuseppe: proroga di due anni ad essi concessa il 28 maggio 1831 per l'esercizio del triennale privilegio ad essi accordato il 17 aprile 1828, come dal dispaccio aulico 7 giugno 1831 n.° 13419-12 12, per miglioramenti a nella costru» zione dei navigli in generale e specialmente di quelli o con macchine a vapore. »

[ocr errors]

A Köckle Nicolao: proroga di due anni concessagli il 28 maggio 1831 per l'esercizio del privilegio da esso ottenuto il 17 luglio 1828, come dall'aulico dispaccio 9 giugno 1831 n.° 13418-12 11, per un miglioramento a della sostanza chimica riposta in fiaschettini che » serve a far fuoco, m

[ocr errors]

A Nakh Giuseppe argentiere in Vienna: proroga di un triennio concessagli l'11 giugno 1831 per l'esercizio del quinquennale privilegio a lui accordato il 3o maggio 1826, come dall'aulico dispaccio 21 giugno 1831 n.° 14526-1312, pel miglioramento e del processo per m la separazione dell'oro e dell'argento dal rame, m dall' ottone e da altre materie, m

« ZurückWeiter »